Il Numero Tre: la Japanese Cotton Cheese Cake di Genny

Cotton japanese cheesecake pesca arancia


...la Japanese Cotton Cheese Cake.
Ovvero, la Torta Piuma. Una delle robe più delicate, pià voluttuose e insieme anche più facili di tutta la gastronomia mondiale, che Genny ha scelto come campo di battaglia per la sfida di settembre.
Ci voleva un dolce- e ci voleva un dolce tipo questo: semplicemente strepitoso nella versione originale e, nello stesso tempo, adatto a mille variazioni sul tema. In un aggettivo, perfetto per il nostro gioco.
Ricetta, ingredienti, procedimento e dosi, nonchè sofferte elucubrazioni mentali et incitamenti vari, li trovate tutti di là, dalla Genny.

Qui, invece, il regolamento per questa tornata

a. gli ingredienti obbligatori
sono due, ma non vanno intesi in senso stretto, anzi: trattandosi di un dolce estremamente lineare, nella sua semplicità, cambiare un ingrediente avrebbe significato stravolgerne il gusto, se non addirittura la stessa natura. Per cui, dopo interminabbbbbili consultazioni, abbiamo deciso che bisogna mantenere l'obbligo del "formaggio" e dell'"aroma"- uno o più. Il che significa che potete scegliere il tipo di formaggio da utilizzare (dalla ricotta al quark, passando per tutto quello che vi viene in mente) e l'aroma o eventualmente gli aromi che preferite.


b. la tecnica obbligatoria
non l'avevamo indicata nelle scorse sfide, mentre stavolta c'è - ed è la cottura. Vale a dire, IL Japanese Cotton Cheese Cake deve andare in forno (mi veniva il battutone- è "cotton"- ma mi son trattenuta in tempo) ed è proprio la cottura che ne determina la sofficità. E quindi, su questo non si transige. Su "come " cuocerlo, invece, avete di nuovo carta bianca.

Date
Sempre quelle: non prima del 13 settembre, non dopo il 28. Come dire, dal 13 al 28, pena squalifica, pubblico ludibrio e "scrivo cento volte non lo faccio più".

Modalità di pubblicazione

Gli amici senza blog, mandano la loro ricetta con foto a mtchallenge@gmail.com. Vi chiederei cortesemente di non ridimensionare la fotografia: ci pensiamo noi, senza problemi.

I food blogger, invece, devono mettere un doppio link: alla pagina di Al Cibo Commestibile, per la ricetta, e a noi per tutto il resto. Poi, come al solito, appena pubblicate ci avvisate con un commento qui sotto, lasciando il link al vostro blog etc etc
in ogni caso, è tutto qui

Ultimissima cosa: abbiamo deciso di ampliare la giuria, di volta in volta, assumendo come terzo giudice il promotore della ricetta della sfida. Questo perchè si suppone che chi propone un piatto lo conosca bene e non è detto che lo stesso valga sempre anche per noi: se, per esempio, il prossimo vincitore proponesse una ricetta regionale di cui nè io nè la Dani sappiamo nulla, il suo giudizio sarebbe sicuramente più fondato e più obiettivo del nostro. Quindi, in questa sfida il terzo incomodo sarà la Genny che lascerà il posto al prossimo vincitore e così via.

Domande, dubbi, perplessità et similia o qui sotto o a mtchallenge@gmail.com
Commenta il post