Colazione da ME! la colazione a Catania

colazione catania

di Marina Malgioglio- Nel forno di Marina- Foto di Elisa Baker- Cuocicucidici

 

Dimmi come mangi e ti dirò chi sei… quale verità può dirsi più assoluta?!

Proverò a descrivervi le mille colazioni catanesi (perché a noi catanesi mangiare piace proprio tanto!).

Il catanese tendenzialmente davanti al cibo ha un atteggiamento “matelico” (indolentemente distaccato) che lo induce a saltare la colazione casalinga per poi farla al bar…

In estate non c’è niente che ci soddisfi di più di una granita caffè e mandorla ovviamente ricoperta di panna, o al cioccolato, ai gelsi, al limone o al pistacchio e pesca,  accompagnata dall’immancabile brioche col "tuppo"! E, scusate se pecco di presunzione, ma la vera granita è solo la nostra, a Catania!!

E’ in inverno però che si scatena tutta la nostra fantasia…

In questa stagione il catanese si “piazza” davanti al bancone dei dolci… guarda e riguarda tutte le bontà messe in bella mostra: cornetti alla crema, alla marmellata o alla nutella, raviole di ricotta e crostatine, involtini di crema bianca e al cioccolato, panzerotti al forno, raviole fritte con la ricotta, le graffe, queste zuccherosissime frittelle ,treccine con marmellata ricoperte di granella di pistacchio di Bronte e alla fine adocchia lui: l’iris! Lo definirei una bomba calorica senza pari….il modo più dolce di mettere su 2000 calorie in soli 5 minuti!!!

 

IRIS

Ingredienti:

panino al latte

farina

acqua

pangrattato

crema bianca o al cioccolato

 

Preparare la crema secondo le vostre ricette tenendo presente che la crema dovrà essere soda e tenere la temperatura di frittura, dunque niente panna.

Fare un piccolo forellino sotto il panino e conservare la calotta.

Svuotare il panino e riempirlo con la crema fredda e chiudere con la calotta.

Preparare una densa pastella con l’acqua e la farina: passare il panino prima in questo composto e poi nel pangrattato.

Scaldare l’olio e friggere l’iris. Consumare preferibilmente tiepido.

Colazione da ME! la colazione a Catania
Commenta il post

Cristiana 10/20/2013 17:13

Me lo sono perso!!! Venuta sempre d'estate: sarà per quello?? Ma un cosa così goduriosa bisogna provarla, ma fatta lì da voi...perché son sicura che è un'altra cosa! Bacio

Mari 10/19/2013 11:05

Quando ho visto ieri la foto di questa "bomba" non osavo credere ai miei occhi e son dovuta tornare oggi con un po' più di tempo per capire esattamente cosa fosse. Sono stata più volte in Sicilia ma non avevo mai visto questa bontà pazzesca, purtroppo (o per fortuna ;))

Stefania 10/18/2013 18:09

Mi sono battuta strenuamente per l'arancinA fimmina, disconoscendo il vostro arancinO masculo.
Ma qui dite una sacrosanta verità, sulla quale non posso obiettare nulla: la vera granita, che sia mandorle o di gelsi, è quella "catanisa", con tanto di brioscia col tuppo. Chapeau!
L'iris, da noi è diversa, ma quella vostra è da svenimento. Non sapevo si facesse in questo modo.

Vitto da Marte 10/18/2013 18:08

Nooooooooooooooooooooooooooooo
non dovete pubblicare certa robaaaaaaaaaaaaaaaaa

Arianna 10/18/2013 14:46

Forse è meglio che vi nasconda la mia faccia in questo momento. Ve possino!!! Far vedere queste cose ad una nutrizionista...già predico bene e razzolo male... vi ci mettete anche voi??? :P
NE VOGLIO UNA ORAAAA!!!!