Les articles avec le tag mtc n. 30

di Antonella- Saporiinconcerto Adoro tutto quello che è verdura,aglio,peperoncino....adoro la cucina mediterranea.Veramente non esiste cibo che non mi piaccia!Mi piace assaggiare tutte le specialità di dove mi trovo. A volte mi chiedono se sono meridionale,dal momento che metto peperoncino da tutte le parti,anche nel brodo della pastina!! Invece sono per metà milanese e per metà mantovana!E questo ortaggio tipicamente invernale,dal sapore leggermente amarognolo o lo si ama o lo si detesta! E io lo... Continua a leggere...»

di Flaminia L. Mi spiace confessarlo ma conosco poco la Puglia e i miei ricordi si fermano ad un’ estate di circa trent’anni fa in cui ci imbarcammo in barca a vela a Gallipoli alla volta della Grecia con una stiva piena zeppa di pomodori e “Friselle” (un sorta di ciambella di pane secco) che consumavamo bagnandole direttamente nell’acqua di mare (ai tempi ancora si poteva farlo) e finirono per costituire grosso modo la nostra alimentazione per tutta la vacanza!! Beata gioventù ;-)) fave e cicorie... Continua a leggere...»

credits: Fabiola Palazzolo- Olio e Aceto "Care Alessandra e Daniela, mi chiamo Cosimo, sono originario di Taranto e sono il marito di una lettrice di Menuturistico" ... e questo avveniva in tempi non sospetti, quando aveva solo vinto Cristian e nessuna di noi immaginava quali porte avrebbe spalancato ai mariti, questa vittoria. La mail di Cosimo, infatti, risale proprio agli inizi della sfida, quando abbiamo cominciato a ricevere tante ricette di famiglia dai nostri lettori pugliesi, molte delle... Continua a leggere...»

credits: Annarita- il bosco di alici Ricetta velocissima ed estiva, che ha il suo punto di forza nella freschezza delle cozze e nel felice abbinamento col sapore pungente del pecorino, esaltato dall'aglio, dal pepe e dal prezzemolo. Neanche a dirlo, le cozze vanno aperte a mano... ma, forse, lo sapevate già... COZZE GRATINATE di Annarita- il bosco di alici 1 kg di cozze, da aprire a mano prezzemolo tritato, un mazzo 1 spicchio di aglio tritato 100 g di pane grattugiato, 100 g di pecorino semistagionato... Continua a leggere...»

credits: Giulia- Love at every bite La ricetta che segue è un'antico piatto delle osterie salentine, che veniva di solito servito assieme ai carciofi, fritti anch'essi, e alle uova sode. Essenziale, per la sua buona riuscita è che i polpi siano freschi, ben battuti e piccoli (indicativamente, di un peso complessivo al di sotto dei 500 g). L'operazione della battitura andrebbe fatta sugli scogli, con il polpo appena pescato, finchè questo non si "arriccia": altrimenti, potete tenerlo in congelatore,... Continua a leggere...»

la Taieddhra alle cime di rapa di Leo L'mtchallenge è una sfida gastronomica nata nel maggio del 2010, molto liberamente ispirata al The Daring Challenge statunitense, ma pensata da subito come un gioco fra amici. Non a caso, il numero zero vide la Dani e me incrociare le padelle sull'uovo fritto e al numero uno parteciparono giusto quei 25 lettori a cui davamo appuntamento ogni giorno su Menuturistico e che, con la loro verve e la loro simpatia, rendevano la nostra avventura sul web un'esperienza... Continua a leggere...»

Di Daniela Per questa e per la prossima edizione mi sa che dovrete avere pazienza e fare a meno della vostra giudice più giovane. Giorgia infatti è via per qualche mese, per motivi di studio e di lavoro e quindi ecco che io, umile portaborse, con il solo valore di suggeritrice-cassa di risonanza delle sue decisioni, balzo prepotentemente al ruolo di primo piano e sarò giudice unico !! I parametri sono ovviamente gli stessi: bel taglio, luce, messa a fuoco, originalità e composizione e ...già devo... Continua a leggere...»

colonna sonora di Carosone- M.Entusiasmo-Raravis Tiella lla' dirige il maestro Renzo Arbore da Foggia 'Sta tiella ha pruvucat' malcuntiento, e solo pecché era do Salento, ma mò che tutto è f'rnuto ce simm pure add'vertut', putimm cantà e felicità! tiella lla' tiella lla' mo' va dicenno 'ca no è origginall se crere 'ca me faccio 'o sangue amaro se crere 'ca 'mpazzisco e po' me sparo tiella lla'tiella lla' nun sape che piacere 'ca me fa e ne facc ciento chiù belle/ tutte bone da magnà tiella lla'tiella... Continua a leggere...»

credits: Veronica- Peccati di dolcezze Punto uno: NON chiamateli panzerotti. Perchè se è vero che, nel resto della Puglia, con questo termine si intende uno scrigno di pasta di pane, con ripieni che variano da zona a zona, ma irrimediabilmente fritto, se ordinate un Panzerotto a Lecce e nel Salento vi troverete di fronte ad una succulenta e morbida crocchetta di patate. Che è cibo di tutto rispetto, ma totalmente diverso da quello che magari avreste avuto in mente, se avete visitato altri angoli... Continua a leggere...»

credits: Annarita- Il Bosco di Alici Due ricette, oggi, entrambe con il polpo come protagonista: la seconda arriva nel pomeriggio, la prima è questa assoluta delizia, con un polpo fatto cuocere a fuoco lento, nella sua acqua e in quella rilasciata dalle verdure. La cottura avviene sul fornello, in un tipico tegame di coccio, da cui la ricetta prende il nome. Ovviamente, famiglia che vai, ricetta di tradizione che trovi-e, soprattutto, anche vaghezza di dosi: perchè qui si va ad occhio, a seconda... Continua a leggere...»